Studia la funzione ventilatoria attraverso la determinazione delle resistenze,
dei volumi e delle pressioni nasali

Sono sei le principali modalità di esecuzione dell’esame:

1) Basale

2) Posizionale

3)  Test di Dilatazione Valvolare (TDV)

4)  Test di Provocazione Nasale  Aspecifico (TPNa)    Dopo Inalazione di Acqua Fredda /Metacolina

5) Test di Provocazione Nasale  Specifico (TPNs)

6) Test di Decongestione Nasale

La rinometria acustica è una tecnica di esplorazione funzionale che permette di conoscere le dimensioni della fossa nasale in modo affidabile nei primi 5 centimetri della cavità nasale.

Si basa sul principio fisico dell’esame di riflessione di un’onda acustica (analisi della differenza in termini di impedenza acustica tra l’onda incidente nel tubo e l’onda riflessa dalla cavità nasale, proporzionale alla differenza di aria tra il tubo d’onda e la cavità nasale) emessa da un microfono all’ingresso della fossa nasale, che permette di determinare l’area della sezione trasversale del naso in funzione della sua distanza dal foro del naso esterno.

La rinometria acustica permette di ottenere una mappa delle cavità nasali, misura le aree ed i volumi e fornisce una rappresentazione grafica bidimensionale del grado e della sede di eventuali stenosi nasali come causa di una maggiore resistenza nasale e deformazioni del diffusore nasale come causa di turbolenza patologica.